contenuto di pagina

LE INFINITE FORME BELLISSIME DELLA VITA…

Inserito da francesca il 18 Luglio, 2007 - 13:34

sommario
Conversazioni e spettacoli sulla scienza
9 May 2007 - 00:00
16 Jun 2007 - 00:00

Programma:

INCONTRI DI CULTURA ECOLOGICA – 2007
dal 9 maggio al 16 giugno 2007
LE INFINITE FORME BELLISSIME DELLA VITA…

Conversazioni e spettacoli sulla scienza
presso il Centro di Cultura Ecologica - Parco di Aguzzano

Il Centro di Cultura Ecologica fa parte della rete dei 15 centri culturali che l'Assessorato alle Politiche per le Periferie, per lo Sviluppo Locale e il Lavoro realizzerà nella periferia romana, con uno specifico programma finalizzato della Regione Lazio.
Il Centro di Cultura Ecologica è gestito dalla LIPU (Lega Italiana Protezione Uccelli) e dal Casale Podere Rosa per conto del Comune di Roma - Assessorato alle Politiche Ambientali e Agricole e Assessorato alle Politiche per le Periferie, per lo Sviluppo Locale e il Lavoro. Si trova nel Parco Regionale Urbano di Aguzzano, in un casale restaurato con criteri conservativi e tecniche di bioedilizia. Nell'ampia sala al piano terra sono ospitate mostre, conferenze, corsi di formazione, eventi di cultura scientifica, didattica ambientale, manifestazioni artistiche rivolte a ragazzi, studenti, insegnanti, ricercatori, professionisti e alla cittadinanza.
L'iniziativa "Le infinite forme bellissime della vita..." è promossa dal Dipartimento Politiche per le Periferie, lo Sviluppo Locale, il Lavoro del Comune di Roma, dalla Fondazione Bioparco di Roma e dal Centro di Cultura Ecologica, con la Sovrintendenza Comunale.

Il programma prevede una serie di incontri e spettacoli sul tema dell'evoluzionismo e della sua influenza nel pensiero moderno, con attività didattiche pensate anche per le scuole.

Oltre all'appuntamento del 19 maggio "Conversazioni sulla scienza", viene riproposto al pubblico lo spettacolo teatrale "Processo a Darwin" (il 9 maggio per le scuole e il 16 giugno con spettacolo gratuito aperto al pubblico), presentato con successo al Globe Theatre di Villa Borghese e al Teatro di Tor Bella Monaca. Si tratta di un vero processo, con l'accusa, il dibattimento, le arringhe, con un imputato d'eccellenza: Charles Darwin. Una occasione unica per capire la famosa (e discussa) teoria dell'evoluzionismo e della selezione naturale formulata dal naturalista inglese.

---------
PERCORSI DIDATTICI CON LE SCUOLE SUPERIORI
Nell'ambito dell'iniziativa si svolgeranno alcuni percorsi didattici che coinvolgeranno i giovani di alcune scuole superiori elle scuole superiori del territorio del V municipio -Von Neumann (informatico), ITAS E. Sereni (agrario), Orazio (classico)- in un percorso culturale e di riflessione sulle tematiche dell'evoluzionismo. Il percorso didattico prevede incontri interattivi con i giovani presso i rispettivi istituti, visite guidate al Museo del Pleistocene, e l'incontro conclusivo presso il Centro di Cultura Ecologica con la partecipazione dei giovani alla rappresentazione teatrale "Processo a Darwin".
- Presentazione del percorso didattico [percorso_didattico.pdf 110 Kb]

- incontri interattivi con i giovani presso i rispettivi istituti:
ITAS E. Sereni: giovedì 3 aprile (due classi); venerdì 18 aprile (2 classi)
Von Neumann: giovedì 19 aprile (2 classi); giovedì 26 aprile (2 classi)
Orazio: lunedì 23 aprile (4 classi)

- visita guidata al Museo del Pleistocene:
ITAS E. Sereni: lunedì 30 aprile (2 classi)
Von Neumann: giovedì 3 maggio (2 classi)
Orazio: mercoledì 2 maggio (4 classi)

- incontro conclusivo presso il Centro di Cultura Ecologica:
mercoledì 9 maggio ore 10,00: spettacolo teatrale "Processo a Darwin"

---------
VISITE AL MUSEO DEL PLEISTOCENE DI REBIBBIA-CASAL DE’ PAZZI

via Ciciliano s.n.c. (ang. via E. Galbani)
mercoledì 2 maggio, giovedì 3 maggio 2007
ingresso gratuito

"Il sito, identificato accidentalmente durante la costruzione di una strada, si trova nel quartiere Casal de’ Pazzi, non lontano dal fiume Aniene e da numerosi altri siti paleolitici. Lo scavo su cui sorge il Museo del Pleistocene ha messo in luce l'antico alveo del fiume Aniene, databile a circa 200.000 anni fa, costituito da ghiaie e sabbie, all'interno del quale sono stati raccolti complessivamente circa 2.200 resti ossei ed oltre 1.500 reperti litici. Nel 1983 veniva scoperto, incastrato sotto un blocco di tufo, un frammento di volta cranica, appartenente ad un tipo arcaico di Uomo. Altri due crani umani fossili, un po' più recenti (125.000 anni fa circa), erano già stati rinvenuti, negli anni '30, poco lontano in località Saccopastore. Si può così pensare che l'Uomo popolasse la valle dell'Aniene da tempi antichissimi a partire dal Paleolitico inferiore-medio."
Info: Il Deposito Pleistocenico di Rebibbia Casal de' Pazzi


links:
| XHTML 1.1 Valido | Valid CSS! | Level Triple-A conformance icon, 
          W3C-WAI Web Content Accessibility Guidelines 1.0 | [Valid RSS] |
torna al menu di pagina