contenuto di pagina

Kyoto e dintorni

Inserito da redazione il 26 Luglio, 2007 - 19:22
Kyoto e dintorni. I cambiamenti climatici come problema globale

Solo pochi decenni fa, con l'attenzione dell'ONU e l'avvio di una negoziazione internazionale, il mondo si è accorto che i cambiamenti climatici sono un problema globale. Da allora la nostra conoscenza scientifica di questo problema è molto aumentata.
Nella prima parte di questo volume, allora, si prende spunto dall'iter dei negoziati internazionali sul clima e dal testo del Protocollo di Kyoto, oggi vagamente noto per l'eco suscitata negli ambienti politici ed economici dalla sua recente ratifica, ma non conosciuto per l'effettivo contenuto. In tale contesto, in cui sono presenti polemiche su determinati risultati scientifici su cui il Protocollo si basa, si vuole fornire proprio una rassegna divulgativa, rigorosa ed aggiornata, sullo "stato dell'arte" della ricerca climatica attuale, sia dal punto di vista di quanto sappiamo sul comportamento osservato e previsto del sistema clima (seconda parte), sia relativamente agli impatti dei suoi cambiamenti recenti e di quelli ipotizzati per il futuro sugli ecosistemi presenti nel nostro pianeta (terza parte).
In particolare, raccogliendo in una sola opera i saggi complementari e sinergici di alcuni tra i massimi esperti italiani in materia, pur partendo da un contesto di cambiamenti osservati nel passato e previsti per il futuro a livello globale, si è inteso anche fornire uno "zoom" sulla situazione italiana.
Il volume permette al lettore di trovare le risposte della scienza, come sempre provvisorie ed in evoluzione, ma sempre più accurate, a molte domande cruciali. Ad esempio: Quali cambiamenti climatici si sono riscontrati nel passato a livello globale e in Italia? Cos'è l'effetto serra? Come fanno gli scienziati a comprendere e prevedere il comportamento di un sistema così complesso come il clima? È vero che il livello dei mari salirà? Quali saranno gli impatti sulle coste italiane? Si parla di una diminuzione di piogge nel bacino del Mediterraneo: ciò porterà a desertificazione anche da noi? È vero che con un aumento di anidride carbonica le piante cresceranno di più? Come sarà la distribuzione delle risorse agricole in un regime climatico mutato? È vero che molti animali saranno a rischio di estinzione? È vero che potranno migrare le zanzare che portano la malaria?

scritti di:
Fabrizio Antonioli (ENEA, Roma), Michele Colacino (CNR, Roma), Mauro Cristaldi (Università di Roma I), Alessandro Di Menno di Bucchianico (APAT, Roma), Vincenzo Ferrara (ENEA, Roma), Piero Lionello (Università di Lecce), Antonello Pasini (CNR, Roma), Maurizio Sciortino (ENEA, Roma), Germana Szpunar (Università di Roma I), Francesco N. Tubiello (Columbia University e NASA-GISS, New York)

curatore:
Antonello Pasini è ricercatore dell'Istituto sull'Inquinamento Atmosferico del CNR. Fisico teorico e specializzato in meteorologia e climatologia, è esperto di modellistica dei sistemi complessi e di intelligenza artificiale. È autore di numerosi articoli scientifici su riviste internazionali. Sui modelli e i metodi di studio del clima ha recentemente pubblicato I cambiamenti climatici. Meteorologia e clima simulato (Bruno Mondadori, 2003), con edizione riveduta e corretta in lingua inglese per World Scientific Publishers (2005).


links:
| XHTML 1.1 Valido | Valid CSS! | Level Triple-A conformance icon, 
          W3C-WAI Web Content Accessibility Guidelines 1.0 | [Valid RSS] |
torna al menu di pagina